Un piccolo contributo per la comunità

Quest’anno il nostro Liceo ha deciso di partecipare alla raccolta di generi di prima necessità a favore della Caritas: numerose famiglie non riescono ad acquistare beni assolutamente essenziali ed è sempre più difficile trovare chi doni quello che serve per rispondere alle richieste di aiuto, sempre più crescenti, a causa dell' attuale situazione economico-sanitaria. Dunque partecipare a questa iniziativa è un ottimo e tangibile segno della presa di coscienza di realtà più sfortunate della nostra.


Nei giorni lunedì 13, martedì 14, mercoledì 15 dicembre sono stati raccolti vari beni come pasta, riso, tonno e carne in scatola, latte a lunga conservazione, olio di oliva, cibo in scatola, passata di pomodoro, pelati, caffè, biscotti, farina bianca, zucchero, omogeneizzati, dadi vegetali. Oltre a beni alimentari, sono stati raccolti anche beni di utilità comune come detersivi per lavatrice, saponette, shampoo, docciashampoo, spazzolini da denti, dentifricio, schiuma da barba, pannolini per bambini di diverse fasce d’età.

La scuola ha raccolto anche scarpe e ciabatte usate, igienizzate da volontari della Caritas attraverso l'uso di attrezzature specifiche. Il tutto è stato fatto nel rispetto rigoroso delle norme di contrasto della diffusione del Covid-19.


Mario Idda, Direttore della Caritas diocesana Piacenza-Bobbio, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questa raccolta a favore delle tante persone che si trovano in una situazione di disagio e che ogni giorno richiedono l'aiuto della Caritas. Il Direttore ha voluto anche elogiare il grande spirito di solidarietà e condivisione che ha mosso alla donazione di questi beni perché simbolo e segno importante di attenzione nei confronti di coloro che sono meno fortunati di noi.


Matteo Brizi






19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il BookTok

Elon Musk