PEER SI NASCE... NON SI DIVENTA

Comunicare tra pari per autoformarsi: questo è lo scopo della peer education, un progetto Nazionale, gestito dall’Ausl, a Piacenza nelle figure di Elena Cammi ed Emanuele Soressi, il cui scopo è sollevare problematiche quali le dipendenze, il valore che la scelta assume nella fase adolescenziale per portare sui banchi di scuola l’importanza e le conseguenze che le scelte portano con loro. La professoressa Catalano del Liceo Respighi è stata sempre presente nelle varie sfumature che il progetto ha assunto ed ha rappresentato una guida nello svolgimento di tale iniziativa. Trenta ragazzi selezionati, visto l’ingente numero di candidati, appartenenti alle classi terze, sono stati formati per dibattere con i loro compagni di seconda al fine di creare una rete di condivisione, formazione, dibattito tra studenti coetanei. I peer di quest’anno hanno partecipato ad otto incontri nei quali attraverso varie attività hanno conosciuto meglio se stessi e la realtà che li circonda, piena di opportunità quanti sono i rischi ed i pericoli. Questa iniziativa ha dato origine ad un ambiente familiare e partecipato che ha posto al centro i ragazzi e la loro capacitá di apprendere, comprendere e trasmettere, permettendo che si creasse un’interazione e rapporti di amicizia che spiccheranno il volo anche al di fuori del progetto. Una famiglia che ha alla base il dialogo, l’ascolto, il rispetto reciproco ed un un desiderio irrefrenabile di prendersi delle responsabilità al fine di crescere, portando avanti questa generazione a testa alta. Il viaggio si è concluso in quanto gli incontri sono finiti ed i nostri peer hanno incontrato le seconde, divisi in gruppi di due/tre ragazzi, venerdì 17 e lunedì 20 novembre. Le difficoltà sono state tante poiché erano chiamati a gestire autonomamente la classe, ma con determinazione ed intraprendenza hanno condotto interessanti incontri che i ragazzi hanno accolto positivamente con una risata o una riflessione in base alla situazione. Insomma, considerando i commenti e le considerazioni raccolte, i peer di quest’anno hanno lasciato il segno nelle menti dei loro compagni e dispiace che sia tutto già finito. Si spera di avere altre occasioni per permettere loro di scoprire le numerose declinazioni del mondo della prevenzione, perché ora che ci sono entrati non se ne vogliono più andare!


0 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Flickr Icon
  • Black Instagram Icon

© 2018 Site made by Liceo Respighi, Piacenza. All rights are reserved