Lampedusa, un viaggio senza fine

L’Enciclopedia Treccani recita:

«[la dignità è] il valore che ogni uomo possiede per il semplice fatto di essere uomo e di esistere, è ciò che qualifica la persona».


Proprio perché la dignità è il fattore che determina il suum dell’uomo, avere il diritto di mantenerla in ogni situazione è fondamentale, come espresso nell’art. I della Carta di Nizza («La dignità umana è inviolabile. Essa deve essere rispettata e tutelata»).

Ognuno, quindi, per essere tale, ha diritto a vivere una vita dignitosa, senza rischiare di subire torture o condanne a morte (art. II e III).


Questi gli input che hanno portato la Classe II Q a prendere parte a un progetto interdisciplinare: “L’Europa inizia a Lampedusa”. Oggi l’Europa deve affrontare quello che viene da molti definito il problema del secolo, cioè le migrazioni. Gli articoli della Carta di Nizza vengono ripetuti come un mantra dai mass media perché spesso apertamente violati, anche se  le migrazioni sono parte della storia dell’uomo da sempre.


Noah Harari, storico e saggista Israeliano, dice che, se i migranti si integrano, il “loro” diventa “noi”, ma oggi sono considerati da molti il nemico da sconfiggere, gli infedeli rispetto alla cultura occidentale, la zavorra che farà affondare il nostro paese.


Sembra quasi che le frontiere culturali stabilite nel medioevo durante le crociate, non risultino ormai superate. Con lo sviluppo del progetto si sono fatte strada molte domande e perplessità tra i ragazzi, ma una in particolare non lasciava loro pace: “Com’è la vita di coloro che hanno scelto il mare come unica speranza di sopravvivenza?”. Grazie all’aiuto di docenti ed esperti di immigrazione, hanno avuto la possibilità di intervistare due migranti, dalla Guinea e Senegal; si tratta di ragazzi, eppure

hanno vissuto terribili esperienze che li segneranno per il resto della loro vita. Grazie a questo incontro gli studenti hanno potuto accrescere il loro valore di cittadini entrando nella mentalità di due giovani che ogni giorno si mettono in gioco per trovare un posto migliore dove vivere.

Flaminia Corvi e Aurora Barbieri



64 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Flickr Icon
  • Black Instagram Icon

© 2018 Site made by Liceo Respighi, Piacenza. All rights are reserved