La macchia nera

Vi immaginate un mondo nero? Vi immaginate il blu del mare che si trasforma in una grande macchia che soffoca ogni cosa vivente?

Questa purtroppo non è fantasia!!!

In questi giorni infatti, stiamo assistendo all’ennesimo disastro petrolifero dell’era moderna. Infatti dopo essere stata divorata dalle fiamme per più di una settimana, la petroliera iraniana Sanchi della National Iranian Oil Company che trasportava il combustibile verso la Corea del Sud, è affondata al largo della costa cinese. Nessun membro dell’equipaggio è sopravvissuto e soltanto tre corpi sono stati recuperati dai soccorritori. Oltre alla morte di 30 marinai, un’altra drammatica notizia è che dall’imbarcazione continua a fuoriuscire il petrolio grezzo, che occupa già un’area di 10 km2

Le autorità cinesi, giapponesi e sud coreane stanno provvedendo al contenimento e alla pulizia di questo tratto di mare, ma la buona riuscita dell’operazione non è certa e si teme che il greggio comprometta gravemente il delicato ecosistema marino.

Di fronte all’ennesima catastrofe la domanda da porsi viene spontanea: Quanti disastri ecologici dovranno ancora avvenire prima di comprendere che è necessario un cambiamento in ambito della politica ambientale?


Questa radicale svolta dev’essere attuata da ogni singolo individuo, da ogni governo e da ogni organizzazione. Noi, nel nostro piccolo potremmo praticare una vita ecologicamente più sana, compiendo azioni semplici come fare la raccolta differenziata, muoversi a piedi, diminuire i nostri rifiuti e privilegiare gli alimenti a chilometro zero. I governi e le grandi organizzazioni, essendo un punto di riferimento per ogni cittadino del mondo, dovrebbero dare l’esempio partecipando attivamente alla tutela dell’ambiente. Il primo passo che queste istituzioni devono compiere è la stesura di leggi che riducono i combustibili fossili e che permettono un maggiore utilizzo delle risorse energetiche rinnovabili. Questo permetterebbe all’economia dello stato di rendersi indipendente dal petrolio, evitando anche tutti i possibili incidenti che derivano da esso.

Compiendo queste azioni e avendo una partecipazione di tutti questo cambiamento diventerà duraturo e noi potremmo vivere in un mondo migliore.






0 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Flickr Icon
  • Black Instagram Icon

© 2018 Site made by Liceo Respighi, Piacenza. All rights are reserved