Come eravamo ai tempi di Gengis Khan

Oggi abbiamo una certa idea della nostra scuola, ma vi siete mai chiesti com'era in passato?Ho deciso di intervistare un ex Respighiano e domandare a lui come era la scuola nel 1962.


1.Da che anno a che anno hai frequentato il liceo? In che sezione?

Nel secolo scorso, dal '62 al '67. I^ e II^ nella C, triennio nella A per prematura scomparsa della C. La A faceva Tedesco, ma noi ex-C andavamo a fare Inglese nella B.

2.Complessivamente quante sezioni esistevano?

Dal '62 al '64 tre, dal '64 al '66 due, nel '67 di nuovo tre per il ritorno della C. La C ricomparsa, dove andavamo a fare Inglese, era una classe molto pittoresca, costituita da elementi 'scartati' dalle altre sezioni, e nuovi con qualche anno in più di noi regolari. Un paio di insegnanti hanno rischiato l'esaurimento, ma noi ci divertivamo parecchio.

3. Esistevano più indirizzi di studio?

L'indirizzo di studio era uno: Liceo Scientifico, vero e unico!

4.Quale era il vostro orario scolastico?

In prima un solo giorno alla settimana con 5 ore, per diventare progressivamente tutti i giorni in V^.

5.C'era il giornale scolastico?

Volevamo farne uno  ma non ce l'hanno lasciato fare: troppo spinto.

6. Se no,sai perché? C'erano altri mezzi per dare voce agli studenti?

La voce gli studenti dovevano usarla per rispondere alle interrogazioni, al massimo per qualche battuta o qualche scherzo, anche feroci. Ricordo solo uno sciopero abbastanza pretestuoso.

In quell'occasione un insegnante, 'Gengis Khan' (al secolo Professor Massari),

venne da noi,schierati davanti alla scuola, gettò in terra un paio di cartelli e li calpestò in un silenzio stupito. Poi andò in classe, chiamò per interrogare e ci diede 4 perché non eravamo usciti.

'Gengis Khan', con basette e pizzetto, era il  Vice-Preside che si piazzava all'ingresso della scuola e chiamava in disparte quelli che, entrando, lo salutavano con il berretto in testa, cosa da maleducati.

7.Avevate possibilità di entrare in contatto con il mondo del lavoro tramite progetti scolastici?

Il nostro lavoro era studiare, d'estate alcuni di noi andavano a lavorare per racimolare un po' di soldi.

8.Oggi consiglieresti il Respighi? Perché?

Questa domanda sa tanto di questionario per ricerche di mercato. Non so come sia il Respighi oggi, ma sicuramente consiglierei il Liceo Scientifico nella sua versione antica. Devo dire che il primo giorno al Respighi non è stato il massimo: quelle finestre strette e alte facevano un po' prigione. Per restare alle ricerche di mercato ora è il momento dei commenti.   Ho avuto la fortuna di frequentare una buona scuola con dei compagni in gamba e dei professori validi. Andavamo d'accordo con i professori così il tempo passato in aula era piacevole; tanto che,con i compagni, ci trovavamo davanti alla scuola in anticipo rispetto all'orario e ci fermavamo all'uscita, fino all'arrivo dei mezzi per noi 'del contado'. Recentemente ci siamo riuniti in occasione del 50° della Maturità (fatta con  tutte le materie dell'ultimo anno più i riferimenti degli anni precedenti) e l'atmosfera è stata ancora la stessa: molto piacevole.

0 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Flickr Icon
  • Black Instagram Icon

© 2018 Site made by Liceo Respighi, Piacenza. All rights are reserved